BannerTopDEF2

Prosegue l'iter per l'avvio dei lavori nella chiesa di Roncole Verdi

Mercoledì 29 settembre tanti fedeli si sono ritrovati davanti alla chiesetta di Roncole Verdi per la festa patronale di San Michele. Nell'omelia il parroco don Luigi Guglielmoni ha sottolineato come la fede, la preghiera, la solidarietà e le relazioni interpersonali possano essere coltivate anche al di fuori delle mura di un edificio sacro. La chiesa infatti è da tempo chiusa ai fedeli perchè necessita di importanti lavori di messa in sicurezza e restauro.

Intanto dal 9 ottobre prossimo, ogni sabato alle ore 17 sarà celebrata l'Eucaristia in un salone attiguo alla chiesa e presto inizierà anche la visita alle famiglie.


Alla funzione religiosa, terminata con la recita corale della preghiera all'arcangelo Michele, è seguito l'intervento dell'ingegnere Maurizio Ghizzoni e dell'architetto Giovanni Rossi, incaricati dalla parrocchia di preparare il progetto di palificazione per la messa in sicurezza strutturale e sismica alla chiesa risalente al secolo XI. L'iter prevede che entro la fine di ottobre il progetto venga consegnato alla Cei e alla Soprintendenza, mentre il Comune di Busseto si occuperà del bando per l'assegnazione dei lavori. È ipotizzabile che solo nel 2023 potra' iniziare il cantiere. Unanime è la riconoscenza alla Diocesi, che impegnerà ben 420mila euro nel restauro della chiesa frequentata da Giuseppe Verdi e da Giovannino Guareschi.

5e50ebdd d510 4930 9bb8 6bfeb11aa51e

(In foto: l'architetto Giovanni Rossi e l'ingegner Maurizio Ghizzoni mentre presentano il progetto di palificazione per la messa in sicurezza dell'edificio sacro)