BannerTopDEF2

Nidi d'infanzia, ecco la mostra per conoscere una storia appassionante

Fare educazione dopo la pandemia. Una sfida che richiede orientamenti pedagogici, cura degli spazi e delle relazioni, grande attenzione ai materiali, al lavoro collegiale, alla formazione permanente del personale e al dialogo con il territorio.
 
Una mostra organizzata dai nidi d'infanzia comunali di Fidenza “l'Aquilone” e “il Girotondo” racconta tutte queste esperienze tracciando un percorso molto coinvolgente per il visitatore.
 
L'assessore all'Istruzione Stefano Boselli ha sottolineato: “I nidi d'infanzia del Comune di Fidenza incontrano la città. Questa mostra mette in evidenza un aspetto importante di quello che è il progetto pedagogico dei nostri nidi: essere un ambiente aperto alla comunità di cui sono parte, e pronto a dialogare non solo con le famiglie dei bambini, ma con l'intera città. Con questa modalità i nidi del Comune di Fidenza hanno partecipato alla sfida dettata dalla pandemia reinventando i moduli dell'educazione dei bambini e adattandoli a quelle che sono state le esigenze introdotte dall'emergenza covid”.
 
15 immagini danno testimonianza di un lavoro fondamentale per la comunità. Il sistema integrato di educazione e istruzione del territorio fidentino agisce realizzando il tanto auspicato supporto alle esperienze sociali e agli apprendimenti dei bambini aprendo le porte alla partecipazione della comunità al lavoro dei servizi. La dimensione è quella del nido-famiglia: i nidi del Comune di Fidenza, cioè, concorrono a produrre cultura dell'infanzia attraverso forme partecipate di dialogo e comunicazione con i genitori. In tal modo si sostiene e si accompagna il cambiamento con strategie coerenti con il contesto nella sua dimensione evolutiva.

 
 La mostra resterà aperta fino a lunedì 18 ottobre all'interno del chiostro del Municipio.