BannerTopDEF2

Vidalenzo, messo a dimora il pino"Giuseppe" donato dal Vescovo Ovidio

Grande festa nei giorni scorsi a Vidalenzo dove da pochi mesi è presente la comunità monastica olivetana “Custodi del Divino Amore”.

Il 19 marzo sono stati infatti celebrati sia la festa di San Giuseppe che la ricorrenza del Transito di San Benedetto, fondatore dell’ordine benedettino (a cui appartiene la congregazione olivetana).

La solenne celebrazione è stata presieduta da padre Mario Masiello, superiore della comunità monastica di Vidalenzo. Nel corso della funzione in ricordo di San Giuseppe, padre legale di Gesù, è stato particolarmente toccante il momento in cui i papà presenti, dopo aver ricevuto la benedizione, la hanno impartita a loro volta ai propri figli.

Al termine della s. Messa, nell’area verde esterna alla canonica di Vidalenzo, è stato messo a dimora un piccolo pino che il vescovo Ovidio ha donato ai monaci olivetani ed è stato poi benedetto alla presenza di numerosi fedeli. Il pino è stato chiamato simbolicamente “Giuseppe”, in ricordo e in onore del santo.