BannerTopDEF2

Futuri sposi: si è concluso il corso in preparazione al matrimonio nel Vicariato di Fidenza

Si è concluso domenica 21 marzo il corso per fidanzati in preparazione al matrimonio proposto alle coppie di futuri sposi delle parrocchie del Vicariato di Fidenza. Sede dei primi incontri, iniziati domenica 24 gennaio, è stata la sala multimediale della parrocchia di San Michele. Gli ultimi tre incontri si sono invece svolti sulla piattaforma Zoom a causa del peggiorare della situazione sanitaria.

Il corso è stato tenuto da don Marek Jaszczak, parroco di San Michele e direttore dell’Ufficio Diocesano per la Pastorale della Famiglia, e dai coniugi Chiara Riccardi e Fabrizio Ferri. Gli incontri sono stati nove, di cui uno è coinciso con la Veglia di preghiera per gli innamorati presieduta dal Vescovo Ovidio in Cattedrale in occasione di San Valentino. Al corso hanno partecipato 16 coppie, per la quasi totalità residenti a Fidenza. Coppie totalmente diverse tra loro, accolte con le loro peculiarità e le loro diversità dalla Chiesa di Fidenza, aperta, inclusiva ed accogliente verso tutti, credenti o meno.

C’erano, infatti, tante coppie già conviventi, coppie formate da un credente e un non credente, una coppia già sposata in Comune con una figlia ed anche una ragazza buddista, che ha evidenziato la scelta sua e del fidanzato cattolico di rispettare e approfondire le rispettive fedi.

Tanti gli argomenti toccati per aiutare i fidanzati presenti a capire il grande significato della scelta di sposarsi in chiesa, davanti a Dio. Si è parlato dell’Amore, dei rapporti con le famiglie di origine, del rapporto di coppia, dei figli, della sessualità (con il contributo di Camilla Marenzoni e Enrico Mattei ed altre due coppie della Consulta Diocesana per la Pastorale Familiare) e, ovviamente, anche dei documenti necessari e dello svolgimento della celebrazione.

Gli incontri non sono stati lezioni frontali, bensì momenti di confronto tra i fidanzati, il sacerdote e la coppia di sposi. Al termine di ogni incontro don Marek ha lasciato una domanda su cui riflettere e potersi confrontare durante la settimana per poi discuterne insieme.

Questo, a detta di tutti i partecipanti, è stato il grande valore del corso perché il confronto, anche nella diversità, arricchisce e rende più consapevoli e convinti della scelta di sposarsi.

Uno dei grandi temi di confronto, sotto la guida di don Marek, è stato cercare di capire cos’è l’Amore. E’ emerso che “l’Amore non è un sentimento. Sarebbe riduttivo definirlo così perché il sentimento passa. Non amiamo il marito o la moglie solo come sentimento ma dobbiamo scegliere di dire sì ogni mattina. L’Amore è la libera scelta di seguire il proprio destino, cioè la strada che ci indica Cristo che è unico e vero Amore”.

Annarita Cacciamani