BannerTopDEF2

Nella chiesa di San Pietro il saluto riconoscente della comunità alle suore sacramentine

La comunità parrocchiale di San Pietro Apostolo ha salutato suor Delia, suor Annamaria e suor Enza che, dopo 11 anni, lasceranno Fidenza.

La casa madre della Suore Sacramentine di Bergamo, ordine cui le tre religiose appartengono, ha infatti deciso di chiudere la casa di Fidenza, trasferendo di conseguenza suor Delia, suor Annamaria e suor Enza ad altro incarico.

Si tratta di una decisione figlia del tempo in cui viviamo che vede aumentare l’età media dei religiosi e delle religiose e calare il loro numero (e le nuove vocazioni) con la necessità di riorganizzare le attività.

Arrivate a Fidenza nel 2010 per volontà dell’allora vescovo Carlo Mazza, le Suore Sacramentine hanno prestato il loro servizio nella chiesa eucaristica di San Pietro, dove ogni giorno l’Eucarestia è esposta per l’adorazione e dove le suore sono sempre presenti.

Martedì 29 giugno, nel giorno della festa patronale di San Pietro, la comunità ha salutato le tre suore con una Messa celebrata dal Vicario generale e parroco don Gianemilio Pedroni, affiancato dal viceparroco don Alessandro Frati, dal vicario episcopale per gli Istituti di Vita consacrata don Carlo Delledonne e da monsignor Felice Castellani. “Oggi ringraziamo il Signore per questi anni e per quello che suor Delia, suor Annamaria e suor Enza hanno seminato nella nostra comunità – ha evidenziato don Gianemilio durante l’omelia - . Le suore con la loro presenza raccontano una grande storia che non si ferma ma continua ad essere costruita. Seguendo la volontà del Signore, loro proseguiranno il loro cammino, continuando a costruire e seminare”.

Concetti ribaditi anche da don Carlo Delledonne: “Oggi non dobbiamo essere tristi ma essere riconoscenti al Signore per questi 11 anni in cui le suore sacramentine sono state presenti a San Pietro e ringraziarle per quello che hanno fatto per la nostra comunità”.

 

IMG 1821ok copia

(Suor Delia, suor Annamaria e suor Enza insieme ai fedeli al termine della celebrazione)

Al termine della celebrazione don Gianemilio ha consegnato ad ognuno delle suore un quadro a ricordo dell’esperienza fidentina. Quindi le suore hanno posato con i fedeli per alcune foto ricordo e si sono intrattenute con loro e con i sacerdoti presenti per un momento conviviale. Suor Delia, suor Annamaria e suor Enza rimarranno a Fidenza ancora per il mese di luglio per poi trasferirsi nella loro nuova destinazione.

Annarita Cacciamani