BannerTopDEF2

Rinviata l'assegnazione del premio "Don Amos Aimi"

Sabato 24 ottobre alle ore 11 presso il teatro Magnani di Fidenza avrebbe dovuto essere assegnato il "Premio don Amos Aimi". L'iniziativa si inseriva all'interno della Festa internazionale della Storia. Come ha sottolineato l'assessore alla Cultura, prof.ssa Maria Pia Bariggi: "Il condizionale è d'obbligo perché l'andamento della pandemia impone una prudenza che ne ha determinato il rinvio a data da destinarsi. Questo nulla sottrae all'importanza del premio che trova motivazione nelle sempre numerose ricerche storiche che custodiscono la memoria e che aiutano a cogliere il significato profondo del divenire del territorio. Soprattutto nessun rinvio potrà attutire la memoria di don Amos Aimi, archivista della curia vescovile, bibliotecario del seminario vescovile, canonico penitenziere della Cattedrale, parroco di Bastelli, amministratore parrocchiale di Chiusa Ferranda, studioso appassionato e instancabile della storia di Fidenza, come testimoniano i saggi da lui scritti e curati".